Il potenziamento cognitivo viene svolto da uno psicologo che impiega un approccio cognitivo comportamentale efficace nel trattamento delle funzioni esecutive (memoria, attenzione, pianificazione, problem solving…) in ambito DSA, ADHD o altre problematiche. 

L’allenamento verte ad una miglior consapevolezza e ad un maggior controllo allo svolgimento delle abilità scolastiche e quotidiane, mediante  strategie metacognitive di ragionamento (per immagini, con colori, con associazioni mentali, uditive, fonologiche), che permettano un apprendimento funzionale. 

Ciascun percorso di potenziamento tiene conto del profilo cognitivo ed emotivo dell’individuo, nonchè delle esigenze e degli obiettivi, condivisi con la famiglia e con la scuola.

METODO FEUERSTEIN

Il Dottor. Reuven Fueuerstein ha sviluppato un programma (chiamato PAS – Programma di Arricchimento Strumentale) che richiede personale espressamente formato (il mediatore) per essere usato correttamente. Il mediatore Feuerstein utilizza gli strumenti del PAS per insegnare le abilità, dette metacognitive, che permettono al paziente la riflessione sui suoi processi cognitivi. Attraverso la domanda “come hai fatto, come ci sei riuscito?” si stimola la metacognizione necessaria allo svolgimento del compito proposto.

E’ questa scoperta guidata che permette al paziente di rimediare a difficoltà in vari ambiti, non solo scolastici. Il mediatore promuove tutto questo attivamente, filtrando e selezionando stimoli significativi per il bambino, permettendogli di focalizzare l’attenzione, fornendo strategie al fine di dare significato all’esperienza e di permettere la traslazione di questa nelle attività quotidiane.